Con il termine Mindfulness, ci si riferisce alla pratica ideata dal Dott. Jon Kabat-Zinn, biologo e professore emerito dell'Università di Medicina del Massachusetts, che vuole portare l'attenzione al vivere il momento presente senza giudizio e senza contaminazioni di ricordi passati o progetti futuri. 

La pratica è un allineamento interiore basato sulla meditazione, sul non giudizio e sull'accettazione di quello che ci accade nel momento presente, lasciando subito andare quello che non ci piace o che ci fa rimuginare.

 

La pratica si basa sulle percezioni che il corpo ci permette naturalmente di ottenere, quali:

- l'attenzione al respiro;

- l'uso dei sensi;

- le formazioni mentali;

- gli oggetti della mente.

 

Il protocollo MBSR, da me frequentato, ha lo scopo di portare costantemente l'attenzione alle piccole esperienze del momento presente, senza giudizio e con uno sguardo aperto.


meditazione seduta

La meditazione seduta è la prima meditazione che si effettua nella pratica mindfulness, in quanto è quella di più facile apprendimento e che ci permette di portare l'attenzione al respiro in modo più agevole.

meditazione camminata

La meditazione camminata è sempre stata presente nella pratica dei nostri saggi antenati ed è la consapevolezza in movimento, che ci permette di portare l'attenzione al movimento muscolare nella sua interezza e profondità.

body scan

Con body scan, si intende la pratica che trae le proprie radici dallo Yoga Nidra e che ci permette, in posizione distesa, di esplorare il nostro corpo partendo dal microscopico, sino ad arrivare al macroscopico.